martedì 14 aprile 2009

Bivio


Da troppo tempo ero di fronte a un bivio. Un sacco di volte ho creduto di averlo superato, imboccando sempre nella stessa direzione, ma dopo pochi passi era di nuovo lì, prepotente nei suoi inviti a cambiare strada.
Se è vero che la Pasqua è un momento di rinnovo, allora non potevo scegliere momento migliore per imboccare la strada sconosciuta del mio bivio.
Ho fatto solo un passo sul nuovo percorso, eppure già tutto sembra diverso.
La via dove sono ora mi porta verso l'ignoto, ma per la prima volta da tantissimi anni, non ne ho paura.
Ciò nonostante non mi sento felice, anzi. So che alcune cose che lascio mi mancheranno per tutta la vita. So che ci saranno innumerevoli sere buie e fredde in cui vorrò tornare indietro... però mi sorrido: se le cose belle che lascio mi sono destinate, come per tanto tempo ho creduto, allora le reincontrerò. Prima o poi.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

felice di averti lasciata cosi "nuova"...

sperando di tornarti a leggere felice.

Marianna ha detto...

grazie a te per l'augurio.

Anonimo ha detto...

cos'è successo? quale bivio e quale nuova direzione?